Dieta Carb lover’s: come dimagrire mangiando pizza, pasta, pane e dolci!

Dieta Carb lover’s: come dimagrire mangiando pizza, pasta, pane e dolci!




E’ possibile perdere peso mangiando alimenti ricchi di carboidrati come pizza, pasta, pane e dolci? Forse non è esattamente così, sebbene una delle diete più popolari degli ultimi anni vanti di essere dedicata a chi ama questi cibi e di contemplare abbondanti dosi di carboidrati… ma non è proprio la stessa cosa, né tutto è così semplice.

La dieta per chi ama i carboidrati

La dieta Carb lover’s (in rete spesso trascritto anche “carb lovers’” o “carb’s lover”) è un regime alimentare messo a punto da Frances Largeman-Roth ed Ellen Kunes, redattrici – fino al 2013 – della rivista americana “Health”. La dieta si basa sull’assunto – controverso nella comunità scientifica – secondo il quale l’amido resistente alla digestione contenuto in alcuni alimenti ricchi di carboidrati (i cereali, ad esempio) avrebbe la proprietà di saziare più a lungo e stimolare il metabolismo dei grassi.




Quali “carb” nella dieta carb lover’s?

La dieta “degli amanti dei carboidrati” ha avuto, come prevedibile, un buon successo anche in Italia, paese la cui cucina tradizionale è ricca di pietanze costituite per lo più da carboidrati: non solo pasta e pizza, ma anche i risotti e la polenta, infatti, sono fatti di cereali.

A giudicare dalle testimonianze lasciate sull’e-commerce della principale libreria on-line Amazon, inoltre, un ruolo non marginale nella diffusione della dieta carb lover’s lo ha giocato una popolare rivista per consumatori Altroconsumo, che ha giudicato questa dieta la migliore fra quelle confrontate, considerando parametri come l’equilibrio fra i nutrienti apportati, la facilità di essere seguita, la necessità di acquistare integratori specifici e il costo complessivo. Alcuni, però, lamentano che i piatti di pasta promessi nel “claim” del manuale non siano, poi, inseriti nel modello di menu proposto dalla dieta, che prevede di consumare, invece, accanto ai cereali nelle forme più consuetamente diffuse nella cucina Anglosassone (come porridge d’avena e pancake), cereali integrali.

La fibra, che i cereali integrali e molti vegetali apportano, e che molti esperti, indipendentemente dal regime alimentare che consigliano, suggeriscono di assumere per favorire il transito intestinale e per poter seguire una dieta dimagrante con maggior successo, grazie al senso di sazietà che fornisce più a lungo, è in parte costituita, infatti, da amido resistente.

Quanti “carb” nella dieta carb lover’s?

Una delle critiche mosse alla dieta carb lover’s dai suoi detrattori è basata sulle dosi di alimenti e di carboidrati che prescrive. Stando alle fonti on-line, infatti, la dieta si compone di una “fase di attacco”, della durata di una settimana, in cui si assumono 1200 Kcal al giorno, e di una “fase di mantenimento” in cui l’apporto calorico quotidiano sale a 1600 Kcal. Il 25% degli alimenti dovrebbe, poi, essere costituito da carboidrati contenenti amido resistente.

Dieta carb lover’s: opinini a confronto

Chi è critico nei confronti di questo regime alimentare osserva che una quota di carboidrati pari a un quarto della dieta giornaliera non può dirsi preponderante e c’è addirittura chi definisce la carb lover’s una dieta iperproteica “camuffata”.

Inoltre, viene fatto notare che un regime di 1200 Kcal – o di 1600 – è un semplice regime ipocalorico, che, nel breve periodo, porta a perdere peso in modo quasi automatico. In molti soggetti, poi, un apporto di calorie così ridotto potrebbe innescare il rallentamento del metabolismo, in una sorta di meccanismo di difesa che spinge l’organismo a non consumare le riserve in situazione di “carestia”. Viene, infine, stigmatizzato, che la dieta non prenda in considerazione il fabbisogno calorico personali, ma assegni un limite arbitrario a ciascuno. Le opinioni positive, d’altro canto, notano come questa dieta contempli una buona varietà di alimenti e minimizzi, così, il rischio di incorrere in carenze alimentari, più alto in diete che tagliano drasticamente questo o quell’alimento.

Chi sostiene di averla provata, afferma anche di avere ottenuto buoni risultati di dimagrimento e che, superata la fase iniziale in cui si deve prendere confidenza con le nuove abitudini, è piuttosto semplice da seguire, perché consiglia piatti facili da preparare e contempla anche l’esigenza di mangiare fuori casa. Infine, un altro punto a favore della dieta carb lover’s – al di là della sua validità scientifica e dell’opportunità di intraprenderla o meno, argomenti sui quali solo i medici dovrebbero esprimersi – consiste nel fatto che non prevede l’acquisto di integratori o alimenti specifici ed è, pertanto, più economica di altre.

[wpmoneyclick id=564 /]

Previous Dieta per la celiachia e sensibilità al glutine: ecco come difendersi.
Next Dieta Iperproteica Dissociata del Dottor Alberico Lemme

Autore

Redazione Online
Redazione Online 68 posts

Appassionati di Sport e Tecnologia, ci occupiamo con passione di inserire contenuti sempre nuovi sul Blog DimagrireVelocementeSenzaDieta.com per promuovere uno stile di vita salutare e naturale. Dicevano gli Antichi Romani: Mens Sana in Corpore Sano!

Possono piacerti:

Diete

Dieta Scarsdale e perdi 10 Kg in 14 giorni: Ecco Spiegato come.

La dieta Scarsdale La dieta Scarsdale è una dieta dimagrante a basso contenuto di carboidrati. E’ una dieta lampo della durata di 14 giorni. Risale alla fine degli anni ’70, ma da

Diete

Dimagrire con la cyclette: trucchi e programma per perdere peso pedalando!

Inventata alla fine degli anni Sessanta e divenuta una moda diffusa già negli anni Ottanta, la cyclette – o “bicicletta da camera” – è uno degli attrezzi ginnici più diffusi

Diete

Dieta Vegana: linea, benessere e salute nel rispetto degli Animali!

Le dieta vegana è un regime alimentare che esclude la carne e tutti i prodotti di origine animale incluse uova e latticini. La dieta vegana non è da intendersi come