Dieta Plank: scopri come perdere 10 kg in un solo mese! [Dieta Iperproteica]

Dieta Plank: scopri come perdere 10 kg in un solo mese! [Dieta Iperproteica]




La dieta Plank, detta anche dieta Planck, è una dieta iperproteica. L’origine è sconosciuta e per un periodo è stata attribuita ad un fisico tedesco, da qui il nome Plank, ma in seguito è stata negata qualunque correlazione. Qualunque sia la sua origine, questa dieta promette di farvi perdere peso in modo rapido e duraturo, fino a 9 kg in due settimane. Vediamo insieme quali sono le caratteristiche principali di questa dieta:

E’ una dieta proteica, ciò vuol dire che predilige l’assunzione di proteine a discapito degli zuccheri. Le proteine infatti garantiscono una digestione più lenta e vanno a fornire l’energia per il nostro organismo senza innalzare la curva glicemica. Una dieta dimagrante che favorire l’assunzione di proteine permette al fisico di dimagrire ma consente di mantenere i muscoli attivi e tonici migliorando così l’aspetto estetico che risulta più tonico e snello, in poche parole si perdono chili di grasso e non di muscoli. Gli zuccheri vengono assimilati molto più rapidamente dall’organismo e se non vengono utilizzati vanno a formare il tessuto adiposo. Inoltre l’assunzione di zuccheri favorisce il senso di fame che si presenta più spesso nel corso della giornata, mentre l’assunzione di proteine lo inibisce per molte ore.




Come funziona la dieta Plank:

Quali sono gli alimenti permessi? Una dieta iperproteica prevede l’assunzione di carne, pesce, uova, mentre evita il più possibile i carboidrati come pasta, pane, riso, zuccheri e dolci di ogni tipo. Sono esclusi, come in qualunque dieta, gli alcolici, i condimenti elaborati, i fritti e i cosiddetti cibi spazzatura in genere.

Nel caso specifico il menu tipo della dieta Plank prevede caffè senza zucchero a colazione, 2 uova a pranzo, bistecca o prosciutto a cena. Al contrario di altre diete iperproteiche, nella dieta sono incluse anche frutta e verdura, ad esempio avrete una cena a base di sola frutta e yogurt.

Il caffè senza zucchero può essere assunto a volontà, questo perché tanto caffè accelera notevolmente il metabolismo, ed è il motivo per cui la dieta Plank promette che nei 3 anni successivi non ci sia un aumento di peso, proprio per il cambiamento radicale che il vostro metabolismo subisce in queste due settimane.

Dove non sono indicate dosi particolari, come ad esempio le due uova, i cibi in teoria si possono consumare nelle quantità desiderate. Questo è il menu da seguire per due settimane:

  • LUNEDI’ : Colazione: Caffè senza zucchero – Pranzo: due uova sode e spinaci – Cena: bistecca alla griglia e insalata.
  • MARTEDI’: Colazione: caffè senza zucchero e un po’ di pane – Pranzo: una bistecca, insalata e qualsiasi tipo di frutta – Cena: prosciutto cotto a piacere.
  • MERCOLEDI’: Colazione: caffè senza zucchero e un po’ di pane – Pranzo: due uova sode, insalata e pomodori – Cena: prosciutto cotto e insalata
  • GIOVEDI’: Colazione: caffè senza zucchero e un po’ di pane – Pranzo: un uovo, carote crude o bollite, formaggio svizzero – Cena: frutta a piacere e uno yogurt.
  • VENERDI’: Colazione: carote, limone e caffè nero – Pranzo: pesce al vapore e pomodori – Cena: una bistecca e insalata.
  • SABATO: Colazione: caffè senza zucchero e un po’ di pane – Pranzo: pollo alla griglia – Cena: 2 uova sode, carote.
  • DOMENICA: Colazione: tè con succo di limone, senza zucchero – Pranzo: una bistecca alla griglia, frutta a piacere – Cena: tutto quello che desiderate (naturalmente tra proteine e frutta e verdura).

La dieta non lo indica ma come in tutte le diete iperproteiche è fondamentale bere moltissima acqua, fino a due litri al giorno, per aiutare il lavoro dei reni che con questo regime sono messi a dura prova.

La dieta Plank funziona?

La dieta plank promette di farvi perdere circa 9 kg in 14 giorni. Ma soprattutto promette di mantenere questo risultato nei 3 anni successivi senza una forma di mantenimento particolare. Effettivamente se adottate una dieta lampo di 14 giorni così restrittiva non avrete difficoltà a perdere parecchi chili.

Il problema delle diete lampo è che non possono essere mantenute a lungo e pensare di mantenere un regime ferreo di questo tipo per 3 anni è pericoloso per la salute, oltre che difficilissimo da adottare. Così come ritornare alle abitudini normali, certo non alle abbuffate, ma solo pensare di reintrodurre pasta o riso un paio di volte alla settimana vi farà recuperare qualche chilo.

Può essere utile solo a persone che hanno preso qualche chilo recentemente, ad esempio durante le feste natalizie o le vacanze, e possono sfruttare la dieta Plank per 14 giorni per rimettersi in forma e tornare al peso originale. Queste persone di base non hanno molti chili in sovrappeso e mantengono già un regime alimentare sano e controllato.

Le persone che invece hanno dei chili in sovrappeso da molto tempo non dovrebbero mai adottare un regime di questo tipo sia perché sbilanciato e pericoloso per la salute, sia perché troppo ferreo da seguire, sia perché una volta terminata la dieta ritorneranno facilmente alla condizione precedente.

Controindicazioni della dieta Plank:

La dieta Plank non è consigliata dai nutrizionisti e dai medici perché non ha alcun fondamento medico scientifico. E’ una dieta sbilanciata e può mettere a dura prova l’organismo.

Il consumo di molti grassi e proteine, e di uova, porta all’aumento del colesterolo cattivo dannoso per l’organismo. Il notevole consumo di caffè, è vero accelera il metabolismo, ma contribuisce anche al nervosismo, all’aumento del battito cardiaco, e favorisce lo stress. Inoltre un’accelerazione più forte del metabolismo è data da prodotti illegali in Italia, come l’efedrina, che è utilizzata dai culturisti negli States. Si tratta di sostanze ovviamente pericolose.

Anche se sono concesse frutta e verdura, una dieta dimagrante di questo tipo può portare a carenze di vitamine e Sali minerali.

Come già indicato la dieta Plank può essere adottata solo in “emergenza” dopo un periodo di abbuffate, da persone che già hanno un regime alimentare sano e devono “recuperare”, non è adatta invece a chi ha molti chili in sovrappeso in quanto queste persone necessitano di cambiare le proprie abitudini alimentari e assumere cibi con principi nutrizionali bilanciati perché solo così la perdita di peso sarà duratura.

In ogni caso la dieta Plank non deve essere adottata da persone che non siano in condizioni fisiche perfette, non devono soffrire di patologie e non devono essere sotto cure mediche farmacologiche di nessun genere.

Previous Esercizio per Bicipiti con Kettlebell Crossfit Posizione Eretta
Next Dieta paleolitica: come dimagrire grazie al regime alimentare degli uomini preistorici!

Autore

Redazione Online
Redazione Online 68 posts

Appassionati di Sport e Tecnologia, ci occupiamo con passione di inserire contenuti sempre nuovi sul Blog DimagrireVelocementeSenzaDieta.com per promuovere uno stile di vita salutare e naturale. Dicevano gli Antichi Romani: Mens Sana in Corpore Sano!

Possono piacerti:

Diete

Dieta a Zona: tornare in forma (e mantenerla) senza troppi sacrifici!

La dieta a zona è una dieta dimagrante ideata dal biochimico Barry Sears. Questa dieta ha avuto molto successo negli ultimi anni, dal momento che ha conquistato molte star di

Diete

Dieta Fruttariana: pregi e difetti di un regime alimentare estremo.

La dieta fruttariana altro non è che una dieta vegana basata sul consumo in via esclusiva della frutta come unico alimento. Chi predilige tale dieta classifica la frutta in macro

Diete

Dieta per la celiachia e sensibilità al glutine: ecco come difendersi.

C’è sempre maggiore attenzione verso il problema della celiachia e dell’intolleranza al glutine, tanto che si sente addirittura dire che essere celiaci o intolleranti al glutine “è di moda”. Ciò