Il meraviglioso mondo di spezie ed erbe aromatiche: Scopriamo Insieme perchè fanno Bene!

Il meraviglioso mondo di spezie ed erbe aromatiche: Scopriamo Insieme perchè fanno Bene!




Si sta diffondendo una sensibilità sempre maggiore nei confronti del mangiare sano e dello stare in forma, in perfetta armonia con il proprio corpo. Lo stile di alimentazione sano e salutistico spesso nell’immaginario comune viene associato ad una dieta povera di gusto e poco condita e insapore. In realtà, se già non lo sapete, si tratta di false credenze.

Fare una dieta sana ed equilibrata mangiando cibi molto saporiti è più che possibile, soprattutto perché abbiamo la grande fortuna di poter utilizzare una gran quantità dispezie ed erbe aromatiche che renderebbero appetitoso anche il piatto più insapore del mondo. Provare per credere.




Senza contare che la stragrande maggioranza delle erbe e spezie in commercio, oltre che dare grinta ai cibi, ha anche delle proprietà altamente benefiche per il corpo umano; ci vorrebbero fiumi di parole per elencare tutti quelli che ciascuna erba o spezia possiede.

Naturalmente parliamo di spezie ed erbe rigorosamente biologiche, il che significa che non hanno a che fare con sostanze chimiche come fertilizzanti o insetticidi, e che sono il risultato di prodotti coltivati nel pieno rispetto della flora e della fauna circostante. Le erbe aromatiche crescono principalmente in area mediterranea, e alcuni tra gli esemplari più conosciuti sono il profumatissimo basilico, la salvia, l’origano e il rosmarino. Per non parlare di timo e maggiorana, cha danno vitalità anche ad un piatto semplice come possono essere le patate al forno.  Le spezie, invece, sono perlopiù di origine asiatica (si pensi solo a quanto ne fa uso la cucina indiana) e si trovano perlopiù pestate, sotto forma di polvere. 

Se vi è capitato di entrare in un’erboristeria o in una drogheria piena di barattoli di vetro contenenti erbe e spezie sarete rimasti affascinati da tutti quei colori così vivi e brillanti. 

In questo articolo vi vogliamo parlare in particolare di quattro spezie, al fine di stimolare la vostra curiosità su questo meraviglioso mondo che affonda le sue radici in ambienti contadini e popolari.

Apriamo le danze con il celeberrimo peperoncino, che si può utilizzare sia intero che tritato. Il peperoncino, oltre a fare la felicità degli amanti del piccante, ha dei forti poteri antireumatici e antibatterici, dal momento che contiene sali minerali e vitamine. Le sue doti benefiche lo rendono indicato anche per chi ha problemi di cuore.

Proseguiamo con una spezia che si ottiene tritando un’alga che ha molte proprietà terapeutiche, ovvero la spirulina. Un nome buffo, dietro a cui si nasconde un prodotto davvero interessante. Si tratta di una micro alga ricca di Omega 3, fosforo, proteine, ferro e calcio: un vero gioiello dal punto di vista nutrizionale, che si rivela molto utile per chi deve rafforzare il proprio sistema immunitario o depurare l’organismo. La spirulina è molto utilizzata nella cucina vegana e vegetariana, e il suo verde smeraldo dà una bellissima colorazione naturale ai cibi.

Per contrasto cromatico ora passiamo ad una spezia dal colore rosso/arancione intenso: la paprika.  La paprika è una spezia di origine ungherese che si ottiene essiccando i peperoni, e il suo gusto può avere sfumature diverse a seconda del tipo di peperone utilizzato per ottenerla.  La sua forza, oltre che nel sapore deciso, sta nella ricchezza di vitamina C che contiene.

Siamo arrivati alla terza spezia, che si ottiene dalla radice di una pianta di origine orientale. Forse la parola “radice” vi ha fatto mangiare la foglia. Esatto … ci riferiamo proprio allo zenzero, che si può trovare sia fresco o essiccato sotto forma di radice, che sotto forma di polvere. Il suo sapore, leggermente piccante, è versatile, e questo lo rende utilizzabile sia per il dolce che per il salato. Le sue doti terapeutiche entrano in funzione soprattutto in caso di raffreddore e mal di gola, infatti molti cantanti lo assumono.

La quarta spezia che abbiamo scelto per questo articolo è il cosiddetto “fieno greco”, chiamato così perché in passato era utilizzato dai contadini come mangime per il bestiame. Di questa pianta asiatica si utilizza il seme, che è la parte più ricca di sali minerali, ferro e magnesio, e viene utilizzato per insaporire l’impasto del pane e per la preparazione del curry o del berberè. E … incredibile a dirsi, ma questo seme dal sapore amarognolo aiuta a ridurre la glicemia e l’assorbimento degli zuccheri!

Ingredienti come questi si trovano facilmente sulle bancarelle di qualche mercato cittadino, oppure online all’interno di siti che ospitano prodotti alimentari biologici.

Come dicevamo sopra, ci vorrebbero righe e righe per parlare di tutte le erbe e le spezie che potrebbero colorare le nostre diete, quindi … non esitate a leggere e ad informarvi al riguardo, ma soprattutto… usatele!

Previous Il Finocchio: Ecco tutte le sue Grandi Proprietà per la Nostra Salute
Next Fragole: proprietà e caratteristiche di questo Buonissimo Frutto!

Autore

Redazione Online
Redazione Online 68 posts

Appassionati di Sport e Tecnologia, ci occupiamo con passione di inserire contenuti sempre nuovi sul Blog DimagrireVelocementeSenzaDieta.com per promuovere uno stile di vita salutare e naturale. Dicevano gli Antichi Romani: Mens Sana in Corpore Sano!

Possono piacerti:

Senza categoria

Alimentazione e sonno: cosa c’è da sapere ?

Lo sapevate che una corretta alimentazione aiuta a migliorare la qualità del nostro sonno e che un buon sonno ci aiuta a controllare meglio la nostra alimentazione? Questo argomento è